[Linux-Biella] Ubuntu ridotto all'osso

Enrico "Gabubbi" Manfredo manfredo a gabubbi.it
Lun 10 Maggio 2010 17:53:53 CEST


Il 10/05/10 17.45, Del Vecchio Lorenzo ha scritto:
> On Mon, May 10, 2010 5:40 pm, Cristiano Deana wrote:
>    
>> 2010/5/10 Del Vecchio Lorenzo<l.delvecchio a bilug.linux.it>:
>>
>>      
>>> Oltre alle applicazioni che non uso ed ai supporti alle lingue cosa
>>> posso
>>> togliere senza problemi??
>>>        
>> ubuntu. :)
>>
>> domanda da ignorantissimo: ma non e' possibile con linux fare una
>> installazione minimale (MOLTO minimale) e poi AGGIUNGERE solo quello
>> che serve?
>>      
> Forse hai ragione non ci ho pensato.
> Anche se smanettare per togliere cio' che non mi serve mi insegnerebbe
> molto di piu' per non parlare della compilazione del kernel che non ho mai
> fatto e che farei prima su questa macchina naziche' su quella di lavoro ;
> )
>
> Se mi aiutaste in questo senso ve ne sarei grato : )
>
> Ciao
>
>                              Lorenzo
>    
Ubuntu server, anche se comunque non sarebbe il massimo per la tua 
richiesta.

Io ti consiglierei di partire da una Debian net install. Una volta che 
hai installato il subset minimale (in pratica solo quello che c' sul cd 
senza aver selezionato nulla come software aggiuntivo nel wizzard, hai 
davvero un sistema completo ma ridotto al minimo. A quel punto metti 
solo quello che veramente ti serve.

Io con quel metodo avevo fatto "mattone" un trugbook della toshiba con 
un procio PII 400 e 128mb di ram. Riducendo al minimo, e ricompilando 
diverse cose, tra cui il kernel, ho ottenuto un s.o. che sta acceso con 
interfaccia grafica funzionante (fluxbox) in 24 mb di ram. Con Firefox 
salgo a 45 mb consumati.
Ovviamente con la GUI spenta (la maggior parte delle volte che lo uso) 
il consumo  anche minore.





Maggiori informazioni sulla lista Linux